Sigaretta Elettronica Senza Nicotina: Ecco Come Smettere di Fumare

Le differenze tra sigarette tradizionali e sigarette elettroniche sono molte, da lato economico alla salute. In questo articolo ci concentreremo soprattutto sulla possibilità di ridurre gradualmente la presenza di nicotina da parte delle e-cigarette. Le sigarette elettroniche offrono infatti il grande vantaggio della scelta: infatti il fumatore è libero di scegliere se desidera svapare nicotina e eventualmente in quale quantità, sempre ovviamente sottostando alle direttive europee in tema di salute. Esistono infatti molti liquidi nicotine-free e nel caso ne sceglieste uno, a beneficiare dei vantaggi sarà sicuramente la vostra salute. Le sigarette cosidette tradizionali, il quale funzionamento prevede la combustione, non bruciano soltanto esclusivamente nicotina, ma molte altre sostanze cancerogene per l’essere umano come (benzene, formaldeide, catrame, arsenico e la lista potrebbe proseguire ancora con molte altre sostanze). Appare quindi chiaro che riuscire a disassuefarsi dal fumo di tabacco risulta una vera e propria disintossicazione. Ovviamente non si tratta di un processo facile da compiere, ma con l’uso delle sigarette elettroniche è possibile allontanarsi gradualmente dalle classiche sigarette.

 

 

Sappiamo cosa fumiamo? Cosa Sono e a Cosa Servono

Quando facciamo qualcosa, così con le sigarette elettroniche come più in generale nella vita, dovremmo sempre sapere cosa stiamo facendo. Così per esempio quando decidiamo di iniziare a svapare dovremmo sapere quali sono le sostante che permettono la famosa nuvolona di fumo che esce dalle nostre bocche quando espiramo, che solitamente risulta molto più consistente del fumo delle sigarette. Quindi, le sostanze che troviamo negli e-liquid sono: glicerolo, anche conosciuto come glicerolo vigitale (VG), glicole propelenico (PG), acqua e aroma naturali. Particolarmente importanti risultano le prime due sostanze che infatti sono alla base della produzione del fumo. Particolarmente importanti sono inoltre anche gli aromi, disponiibli sul mercato in moltissimi gusti e varianti. Il loro ruolo è sia di coprire l’assenza di nicotina che dare un gusto gradevole ed estremamente personalizzato alla tua svapata. Nei primi anni della nascita della sigaretta elettronica era difficile trovare liquidi senza nicotina piacevoli al gusto, infatti il ruolo della nicotina è anche quello di mitigare leggermente il liquido. Tuttavia, negli ultimi anni, con i nuovi liquidi è stato fatto un notevole passo avanti rispetto al passato.

 

 

Come Ridurre Gradualmente la Percentuale di NIcotina

Come consigliato in precedenza, rinunciare alla nicotina è più semplice con le sigarette elettroniche, perchè è possibile scegliere la gradazione al contrario delle normali sigarette, che hanno una dose di nicotina prestabilita. I liquidi sul mercato hanno al loro interno una concentrazione differente di nicotina: sta agli svapatori scegliere ciò che è più indicato per le proprie esigenze.

Tutti i brand propongono e-liquid con concentrazioni di nicotina differenti, fino ad un massimo di 20 mg (attenzione: per le e-cig la quantità di nicotina presente è espressa in milligrammi diluiti in 1 millilitro di liquido) come disposto da normative europee in materia di sicurezza sanitaria. Quindi se il liquido contiene il massimo livello di nicotina consentito, il suo volume massimo sarà di 10ml. Ovviamente nel momento in cui dovete scegliere quale quantità di nicotina aggiungere al normale liquido, tenete in considerazione soprattutto le vostre precedenti abitudini col tabacco: se siete abituati a fumare molte sigarette, appare chiaro come sia abbastanza inutile iniziare con un e-liquid contenente una scarsa quantità di nicotina. Si potrebbe iniziare piuttosto con un liquido che contiene una dose media di nicotina e provare a vedere come il nostro organismo risponde al differente tasso di nicotina, senza dimenticare che un po’ di sforzo, se vogliamo disassuefarsi, va fatto!

 

Come Scegliere la Tua Prima Sigaretta Elettronica

La sigaretta elettronica è innegabile ormai un oggetto di tendenza. Che sia una mossa di marketing ben effettuata o un vero e proprio bisogno dei giovani di oggi, la presenza delle sigarette elettroniche è sempre più presente nelle diverse pagine social di molti cantanti, attori, sportivi e influencer in generale. Stiamo probabilmente assistendo un po’ a quello che durante il corso del ‘900 è stato fatto con le sigarette di tabacco. La sigaretta è sempre stata vista come un simbolo dell’era adulta, una sorta di indipendenza. Oggi, attraverso i numerosissimi studi medici che da decenni ormai lo certificano, sappiamo che il fumo delle sigarette di tabacco è estremamente nocivo per la salute, per chi la fuma e per chi ne è costretto a sopportarne il fumo passivo. Per questo si è creato un grosso vuoto: da una parte il rigetto della sigaretta tradizionale ma allo stesso tempo la ricerca e il bisogno anche solo del gesto di aspirare la sigaretta, infatti la psicologia è fondamentale da questo punto di vista. Se vuoi smettere di fumare, in questo articolo cercheremo di delineare alcuni consigli su come scegliere la tua prima sigaretta elettronica.

Continua a leggere

Nove ricerche sulla sigaretta elettronica per la rivoluzione anti fumo Saranno presentati il 24 giugno all’Università di Catania i progetti di ricerca che spazieranno a tutto tondo nella riduzione del danno da fumo.

Saranno presentati lunedì 24 giugno presso l’aula magna del Dipartimento di scienze politiche e sociali dell’Università di Catania i nove progetti di ricerca antifumo che coinvolgeranno centinaia di ricercatori di tutto il mondo.

Continua a leggere

12