Slider

Canapa Light 100% Legale

Tutte le nostre infiorescenze sono Made in Italy. Lo standard di produzione è di altissimo livello.

Vendiamo infiorescenze di canapa light di ottima qualità proveniente da cannabis sativa al 100% legale. I fiori di marjuana contengono quantità minima di THC, il loro principio attivo infatti si attesta al 0,2%, pertanto sono consentite dalla legge. Le infiorescenze sono prodotte in Italia e in Svizzera, vengono confezionate e distribuite soltanto da rivenditori autorizzati. Scopri tutti i prodotti di marijuana light e gli accessori disponibili nel nostro online shop.

Prodotti

Resistenza di Ricambio Kangertech SSOCC per Kangertech Serie Subox, Topbox e Nebox (TIPO B) – 1.5 Ohm

2,80

Resistenza Eleaf EC TC Ni-200 per Atomizzatori MELO e iJUST 2 al Nichel 0,15 ohm

3,50 3,10

eGo Mega Twist Cubis Pro Kit Joyetech TPD – 2300 mAh – Colore: Silver

49,90 45,90

Sigaretta Elettronica DRIZZLE Vaporesso KIT – 1000 mAh – Colore: Silver

25,90

Aroma Concentrato The Perfumer’s Apprentice – Hpno Type – 15 ml

7,90

Aroma Concentrato Squeezy VaporArt – MANGO – 10 ml

6,00

Morrigan – Aroma Concentrato Valkiria – 10 ml

7,50

Mini Tronchese di Precisione Diagonale YOUDE

13,90

Box Mod Joyetech EGRIP 2 LIGHT – Controllo della Temperatura – 2100 mAh 80 W – Colore: Black Wrincle

69,90 65,90

EGO AIO Pro Starter Kit (All in One) TPD Sigaretta Elettronica Joyetech – Colore: Black

34,00 29,90

Resistenza di Ricambio OCC per Atomizzatore Youde Zephyrus V1 e V2 – 0.6 ohm Clapton

5,00 4,55

Aroma Concentrato The Perfumer’s Apprentice – Strawberries and Cream (Fragole e Panna) – 15 ml

7,90

Aroma Concentrato Squeezy VaporArt – APRICOT (Albicocca) – 10 ml

6,00

Blueberry – Aroma Concentrato Delixia – 10 ml

7,00

Resistenza di Ricambio Joyetech eGrip CS 1.5 ohm

32,46 30,46

EGO AIO – TPD Sigaretta Elettronica Joyetech Kit – Colore: Red/White

29,90 26,90

Sigaretta Elettronica Box Mod Justfog Q14 Compact Starter Kit – Colore: Black

28,90

Aroma Concentrato The Perfumer’s Apprentice – Kentucky Bourbon – 15 ml

7,90

Aroma Concentrato The Perfumer’s Apprentice – Green Apple (Mela Verde) – 15 ml

7,90

Aroma Concentrato Big Mouth – Tundra Tea – 10 ml

4,90

INFIORESCENZE DI CANAPA LIGHT

La marijuana legale ha un alto contenuto di  CDB, un cannabinoide non psicoattivo con effetto rilassante e sedativo. Questo può alleviare tensioni e dolori ma agisce in maniera più blanda rispetto alla normale marijuana. Inoltre il CBD è particolarmente versatile e può essere usato anche per scopi officinali. Inoltre può essere impiegato come antipsicotivo e antidolorifico soprattutto in caso di spasmi muscolari.

Le inforescenze  di canapa in vendita hanno stadard di produzione di altissimo livello e sono naturali al 100%  poichè non usano erbicidi o concimi chimici. Le infiorescenze di canapa light sono tutte iscritte nel catalogo delle piante agricole regolarmente coltivabili e commercializzabili. Possono essere inoltre  impiegate per  diversi scopi come lo studio o la ricerca.

Categorie

Blog

Canapa Legale 100% ad Alto Contenuto di CBD: il Meglio della Produzione Italiana

La marijuana è un prodotto illegale in Italia e in molti altri paesi europei. Nonostante questa tendenza proibizionista le statistiche relative al consumo di cannabis parlano chiaro. Dalle statistiche del dipartimendo delle politiche antidroga si può notare come gli Italiani che consumano cannabis siano circa 5-6 milioni. L’Italia risulta terza nella classifica dei paesi dell’Unione Europea che consuma Cannabis, in testa ci sono la Francia e la Danimarca. La marijuana è consumata largamente tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 35 anni, ma anche molti anziani ne fanno uso, ammettendo senza problemi di avere provato questa sostanza almeno una volta della vita. Questa tendenza porta il mercato nero ad espandersi arrichendo le mafie. Inoltre la qualità dei prodotti non è sottoposta ad alcun controllo comportando gravi rischi per la salute. Ad oggi chi consuma marijuana rischia sanzioni amministrative o nei casi più gravi sanzioni penali. Oltretutto, i costi della repressione di questa sostanza sono molto elevati e spesso poco efficaci. Occorre veramente chiedersi se questa tendenza proibizionista porti veramente a dei benefici per la salute e per le casse dello stato. Oggi, soltanto la canapa light conenente CBD è disponibile per il mercato legale. Questa proviene da produzioni italiane e svizzere ed è altamente controllata.

I prodotti a base di CBD: disponibili presso i rivenditori autorizzati

Diversi sono i prodotti che è possibile acquistare per chi vuole provare gli effetti benefici del CBD. Le infiorescenze di canapa light sono i prodotti più comuni. Sono fiori che assomigliano in tutto e per tutto alle normali infiorescenze di marijuana vendute nel mercato illegale. Queste si distinguono dalle infiorescenze illegali per il fatto di avere basso contento di THC e alto di CBD. Possiamo trovare tantissime varietà di infiorescenze, così come è anche possibile trovarle già tritate e pronte per il consumo. Un altro prodotto molto ricercato sono i pellet hash, classici panetti di fumo che provengono dalla resina e polline di cannabis light. Questa caratteristica ne attesta sicuramente la qualità. Presso i rivenditori di cannabis light sono disponibili anche i relativi accessori. Si deve tuttavia diffidare dalle imitazioni, acquistare cannabis light è possibile soltanto presso rivenditori autorizzati. I rivenditori devono acquistare cannabis light che proviene coltivazioni italiane e svizzere che utilizzano semi appartenenti alla lista dei semi concessi con legge europea.

Parliamo del CBD: La canapa legale al 100%

Anche in Italia, qualche anno fa, ha iniziato a soffiare il vento del cambiamento riguardo a un prodotto che si distingue dalla marijuana comunemente riconosciuta. Secondo la legge italiana 242 approvata dalla Cassazione nel dicembre 2016, la produzione e commercializzazione di cannabis light non costituisce un illecito quando le infioirescenze abbiano un contenuto di THC che non superi lo 0,2%. Il THC  contenuto in alte percentuali nella cannabis illegale altera la mente e provoca sensazioni di euforia. La cannabis legale, è invece un cannabinoide non psicoattivo che sembra avere un’azione antinfiammatoria. È stato largamente dimostrato che il CBD stimola la guarigione e aiuta a combattare problemi come l’ansia, l’epilessia e la psicosi. In commercio si possono trovare diversi prodotti a base di CBD, uno di questi è l’olio di CBD.  Questo prodotto non ha bisogno della combustione per essere assunto. I metodi di assunzione sono  depositare le gocce sotto la lingua e aggiungerlo al cibo. Questa sostanza è disponibile in comodi flaconcini che sono disponibili presso i negozi di cannabis light.

Erba 100% legale: la sativa senza THC per il Tuo Svago Sicuro

Come in molti paesi in Italia il consumo di marijuana e dei suoi deriviati è vietato dalla legge. La violazione di questo divieto comporta una sanzione amministrativa e nei casi più gravi una denuncia da parte delle forze dell’ordine. Tuttavia, da quanto emerge da un rapporto del 2017 dell’Agenzia europea delle droghe, la cannabis è la sostanza illecita più consumata a livello europeo. Il nostro paese si attesta come uno di quelli in cui i giovani ne fanno uso, l’Italia è infatti in terza posizione seconda solo alla Francia e Danimarca. Dal dipartimento delle politiche antidroga infatti è stato stimato che circa sei milioni di italiani hanno consumato della cannabis almeno una volta nella vita. Infatti in Italia non sono soltanto i giovani a consumare marijuana, anche molti adulti ne consumano. Molti infatti hanno ammesso di possedere marijuana nel cassetto e di consumare questa sostanza abitualmente nonostante la consapevolezza dell’illecito e dei rischi per la salute. Occorre pertanto chiedersi se sia necessario demonizzare e censurare un prodotto così largamente consumato. Un’eccezione a questa regola è tuttavia concessa per le infiorescenze di marijuana light poichè è stato dimostrato come queste non abbiano effetti negativi sulla salute.

Nuovi aggiornamenti sulla marijuana: la nuova erba legale senza THC

Nonostante la legge Italiana sia ancora contraria alla marijuana, in Italia il così chiamato “spinello leggero” è stato reso legale dalla legge 242/2016 sulla coltivazione e la filiera della canapa. Questa normativa emerge da una sentanza della Corte delle cassazione e ha creato una sorta di esenzione di responsabilità per l’agricoltore. Chi coltiva marijuana non sarà sottoposto ad alcuna sanzione nel caso in cui, i risultati a seguito un controllo, rivelino una quantità di Thc superiore a 0,2%, ma inferiore a 0,6%. Questo ha portato molti coltivatori a diventare grossisti di marijuana light e a poter offrire il prodotto a rivenditori sul mercato. Ovviamente quest’erba al 100% legale potrà anche essere posseduta da quei consumatori abituali che abbiano acquistato il prodotto presso rivenditori autorizzati. Cosi come la marijuana, anche i prodotti da essa derivati che abbiamo le percentuali di THC  consentite dalla legge sono legali. Pertanto anche i pellets hash, panetti di hashish con resina e polline di cannabis, sono legali. È anche possibile acquistare il trinciato di canapa che consiste in infiorescenze di marijuana già tritate. Tuttavia è bene ricordare che il fumare l’erba legale senza THC è tuttora vietato dalla legge. Si  ricadrebbe quindi nell’illecito tutte le volte in cui si viene sorpresi a fumare.

La nuova erba legale senza THC: le infiorescenze di cannabis di ottima qualità e naturali

La marijuana light ha  percentuali basse di THC, il principio attivo presente nelle inforescenze illegali presenti nel mercato nero, ha invece quantità più alte di CBD, sostanza che non crea assuefazione e che al giorno d’oggi viene utlizzata dal punto di vista terapeutico. È stato dimostrato infatti come il cannabidiolo o CBD sia responsabile dell’azione anti-infiammatoria e immunomodulatrice dei cannabinoidi e pertanto possa avere effetti benefici riducendo sensazioni quale il panico e l’ansia. Le infiorescenze di marijuana light sono disponibili soltanto presso rivenditori autorizzati dalla legge. Questa regola comporta a delle garanzie per il consumatore, non soltanto per via della bassa percentuale di contenuto spicoattivo della sostanza, ma per la qualità del prodotto. La marijuana light proviene da infiorescenze che appartengono a una lista di specie di semi consentiti da legge europea. Inoltre le piante sono trattate senza pesticidi o composti chimici, garantendo la crescita di infiorescenze al 100% naturali.

Incentivi alla coltivazione della canapa: cosa c’è da sapere

Il Decreto Legge 242 del 2 dicembre 2016 regolamenta non solo l’utilizzo privato di cannabis, ma anche la coltivazione e la trasformazione industriale, fissando degli incentivi alla coltivazione della canapa legale con l’obiettivo di promuovere un segmento del mercato che promette ottimi sviluppi. I bonus fiscali stabiliti dall’articolo 6 per i coltivatori di canapa possono raggiungere un massimale di 700mila euro annui e, dal 2018, comprendono l’esenzione contributiva per i primi 3 anni, a scalare negli anni successivi.

Le direttive nazionali e europee per coltivare canapa legalmente

La legge 242, valida su tutto il territorio nazionale, trova specifica applicazione nelle iniziative delle singole regioni e città che si misurano diversamente con il fenomeno in base alle caratteristiche climatiche, sociali e di consumo. Parallelamente, la Direttiva dell’Unione Europea 2002/53 elenca 52 varietà di semi con i quali è possibile coltivare canapa legalmente: in sintesi, è vietato utilizzare sementi auto-prodotte o diverse da quelle elencate, mentre è possibile procedere alla coltivazione senza alcun tipo di comunicazione alle autorità, purché muniti di certificazione per ogni pianta o per ogni seme.

Coltivare la canapa: indoor o outdoor?

Prima di cimentarsi con la coltivazione della canapa legale, è bene conoscere non soltanto la legge italiana, le prospettive di business e gli incentivi alla coltivazione della canapa, ma anche le migliori tecniche per coltivare canapa indoor o outdoor, in base alla varietà della pianta, all’esposizione, al tipo di terreno etc. La coltivazione in spazi chiusi prevede, ad esempio, l’utilizzo di accessori specifici come lampade HID o luci a LED di nuova generazione, oppure armadi di coltivazione di diversa grandezza, oltre a vasi, contenitori e concimi adatti alle caratteristiche della pianta e dell’ambiente in cui viene inserita.

Coltivare la canapa: indoor o outdoor?

Prima di cimentarsi con la coltivazione della canapa legale, è bene conoscere non soltanto la legge italiana, le prospettive di business e gli incentivi alla coltivazione della canapa, ma anche le migliori tecniche per coltivare canapa indoor o outdoor, in base alla varietà della pianta, all’esposizione, al tipo di terreno etc. La coltivazione in spazi chiusi prevede, ad esempio, l’utilizzo di accessori specifici come lampade HID o luci a LED di nuova generazione, oppure armadi di coltivazione di diversa grandezza, oltre a vasi, contenitori e concimi adatti alle caratteristiche della pianta e dell’ambiente in cui viene inserita.

Proprietà ed utilizzi della canapa legale

Oltre agli incentivi alla coltivazione della canapa, la normativa italiana ed europea considera ogni nuova realtà produttiva come una startup innovativa, consentendo l’accesso a tutta una serie di bonus e finanziamenti che interessano questo tipo di imprese. La canapa, infatti, possiede peculiarità uniche tra le specie vegetali: grazie alle sue fibre, può essere utilizzata per la produzione di tessuti e di prodotti per la bioedilizia, mentre le sue proprietà nutrizionali la rendono preziosa come fonte proteica alternativa alla carne. 

Coltivare canapa in Italia, tra tradizione e innovazione

Coltivare canapa in Italia rappresenta una tradizione antica che ha coinvolto, nei secoli, diversi settori del commercio e dell’artigianato, diventando una delle attività basilari del made in Italy. Verso la metà del secolo scorso, tuttavia, le leggi proibizioniste hanno bloccato la produzione mettendo all’indice sementi, attività agricole e laboratori artigianali. Complici i nuovi paradigmi del business e i nuovi prodotti di consumo, primi fra tutti il petrolio e le materie plastiche.

Coltivare canapa oggi: quali sono le prospettive di business?

Nel 2018 la Coldiretti ha stimato che una ripresa consistente delle attività di produzione e trasformazione della cannabis legale porterebbe l’Italia a raggiungere un volume di affari da 1,4 miliardi di euro e a garantire almeno 10.000 posti di lavoro. Grazie allo stanziamento di vantaggiosi incentivi alla coltivazione della canapa, inoltre, ogni nuova impresa può contare su ottimali prospettive di guadagno, a fronte di spese contenute.

Pacco Anonimo

La vostra privacy è fondamentale per noi!

I nostri imballaggi sono discreti e anonimi per garantire la massima riservatezza.